#LABUFALASIAMONOI

Le informazioni, le novità e i racconti degli allevatori

Questa sezione racconta e raccoglie tutte le principali notizie che riguardano la community di ANASB e che, attraverso la Newsletter #LABUFALASIAMONOI, riservata ai soli soci, vengono diffuse periodicamente all’interno dell’Associazione. Uno spazio dedicato agli approfondimenti relativi al lavoro svolto dall’Ufficio Studi, alle ultime novità che riguardano ANASB, ma soprattutto uno spazio che vuole dare voce alle storie dei nostri Allevatori.

Prove di Progenie 2020/2021

Anche quest’anno, sulla base dei lavori della Commissione Tecnica Centrale e degli Uffici ANASB, sono stati individuati 10 nuovi tori da utilizzare all’interno delle prove di progenie. Gli allevatori che aderiscono
Leggi articolo
Un nuovo passo importante per la BMI_Anasb

Un nuovo passo importante per la BMI

In tal modo è stato possibile verificare come la nostra Bufala Mediterranea Italiana (BMI) si differenzia dalle altre popolazioni bufaline presenti nel continente europeo, specialmente rispetto alle popolazioni allevate in
Leggi articolo
Caseificio Cicatelli. La Storia

Caseificio Cicatelli. La Storia

Caseificio Cicatelli, situato in un antico casale di famiglia, nel verde dell’oasi WWF di Persano, e circondato uno splendido uliveto, si concentra solo sulla produzione di prodotti di alta qualità,
Leggi articolo
Cascina Le Copette. La Storia

Cascina Le Copette. La Storia

Cascina Le Copette è un allevamento bufalino situato nella provincia di Torino la cui storia nasce nel 1978 quando la famiglia Bergia decide di acquistare i terreni e costruire una
Leggi articolo
L’azienda Rinna. La Storia1

L’azienda Rinna. La Storia

“Quando l’Azienda Rinna è stata ereditata nel 1993 da mio padre, Pietro Rinna – racconta Salvatore Rinna – contava circa 15 capi bufalini e un totale di circa dieci ettari di terra.” Negli anni a venire l’azienda e il
Leggi articolo
Masseria delle Rose. La Storia

Masseria delle Rose. La Storia

“Masseria delle Rose nasce nei primi anni del 1900 per mano del mio bisnonno, Arturo Noviello o addirittura di suo padre, Carmine, il che la farebbe collocare alla fine dell’800”
Leggi articolo